Csca e Arca al Convegno Autismi di Erickson

Possibili interventi di CAA nell'autismo: tra utente e contesto, tra età evolutiva ed età adulta

Arca e Csca al convegno Autismi 2018

Il 4 maggio 2018 presso il convegno internazionale Autismi di Erickson, il Centro Sovrazonale di CAA di Milano - Verdello e l'associazione Arca Comunità l’Arcobaleno Onlus erano insieme per presentare il modello di intervento di comunicazione aumentativa partecipato integrato di territorio in una prospettiva longitudinale alle età della vita.

L'intervento presentato nel workshop si è declinato nelle parole degli specialisti del Csca e delle persone della comunità Arche che utilizzano quotidianamente la CAA.

Il tema centrale, legato alla partecipazione e all'inclusione in tutte le età della vita, sottolineava l'importanza del coinvolgimento allargato di tutti i contesti di vita dei bambini e degli adulti con bisogni comunicativi complessi per favorirne la comunicazione, ma anche lo sviluppo sociale e relazionale, indispensabili per la crescita e la realizzazione di sè dall'infanzia all'età adulta

Al centro è stato posto il concetto di partecipazione in particolare attraverso l'utilizzo degli inbook e dei libri in simboli come strumenti di divulgazione, sensibilizzazione e inclusione in riferimento al fatto che "La partecipazione nella comunità fornisce un maggiore senso alla propria esistenza  e ha un impatto positivo sul benessere e sulla qualità della vita. (Caldwell e Gilbert 1990, King 2004)".

Il libro inbook oltre a rompere le barriere del pregiudizio e della diffidenza verso la CAA supporta la comprensione linguistica e permette la creazione di reti sociali e culturali.

Da una panoramica sulle evidenze scientifiche dell'importanza di attuare delle politiche culturali di integrazione dei bambini e degli adulti con bisogni comunicativi complessi (Carla Tagliani), passando attraverso la descrizione della funzione dello strumento libro inbook e delle sue caratteristiche (Maria Antonella Costantino) si è entrati nelle vite di coloro che utilizzano la CAA.

La presentazione di un  progetto di CAA pensato su misura in età precoce (Mara Marini) ha introdotto l'intervento conclusivo realizzato dalla voce dei giovani adulti della comunità Arche. (Chiara Errani, Luca Errani, Samuele Davì, Sara Forgiarini)

Dopo la presentazione del lavoro in comunità e del ruolo della CAA al suo interno, con emozione, entusiasmo e voglia di comunicare, hanno raccontato che cosa sia per loro CAA e come la creazione di storie in simboli sia un potente attivatore di relazioni e di integrazione: hanno letto una storia pensata e scritta per l'occasione, una storia piena di ironia e di significati tutti da scoprire, strappando sorrisi, ma sopratutto portando i loro pensieri e le loro idee a tutti i partecipanti. Ognuno di loro ha personalmente raccontato quale sia il ruolo della CAA nella propria vita con alcune frasi, pensate, scritte, lette e proiettate secondo la propria inclinazione e la propria storia.

Nel canale youtube del Csca sono presenti due video con estratti degli interventi.

Carla Tagliani, Mara Marini, Antonella Costantino, Csca