Osservatorio tecnologico. Scheda di:

The grid 2

contributo di: Elena Laudanna

The grid 2, prima pagina della griglia Symbol talker B IT, con simboli wls

la nostra valutazione: 3/5

 

abstract

The Grid è un software aperto a pagamento orientato sia alla comunicazione simbolica ed alfabetica che all’utilizzo facilitato del computer tramite diversi tipi di accesso alernativo, dalla scansione con sensori al puntamento oculare.

descrizione

Il sistema operativo su cui The Grid funziona è windows.

Le funzionalità di comunicazione alfabetica permettono di scrivere liberamente testi e messaggi e leggerli tramite sintesi vocale, memorizzarli per richiamarli successivamente, utilizzarli in social network ed e-mail.

Le  funzionalità di comunicazione simbolica offerte da The Grid sono le seguenti

  1. Creare celle simboliche con uscita vocale con un etichetta alfanumerica; l’uscita vocale è ottenuta tramite lettura con sintesi vocale del testo associato alla cella che viene inviato alla barra di lavoro, tramite riproduzione di messaggio vocale pre-registrato, tramite lettura di un messaggio anche se non inviato alla barra di lavoro.
  2. Utilizzare comandi, associati alla selezione delle celle, che permetto di navigare tra le tabelle
  3. Utilizzare comandi che gestiscono il contenuto della barra di lavoro per cancellarlo completamente o parola per parola, e per leggerlo tramite sintesi vocale in diverse modalità (lettura lettera per lettera e parola per parola durante la scrittura, lettura della parola, della frase, di tutto il testo scritto)

Utilizzando sia il codice alfabetico che simbolico sono disponibili le seguenti funzioni:

  • Predizione e completamento di parola con possibilità di visualizzare il simbolo nella cella di predizione
  • Funzione “lista di parole”: permette di visualizzare su un’unica tabelle un numero di contenuti maggiore del numero di celle della tabella tramite dei tasti che scorrono l’elenco in modo ciclico (vedere scheda GridPlayer)
  • Funzione di coniugazione dei verbi: non automatica ma disponibile tramite scelta consapevole da parte dell’utente; la forma coniugata corretta può essere scelta da una lista di suggerimenti oppure utilizzando delle celle che coniugano il verbo presente nella barra di lavoro. In alternativa con un maggiore lavoro di programmazione si può simulare entro certi limiti la coniugazione automatica.

Comunicazione simbolica e alfabetica non si escludono a vicenda ma possono essere disponibili contemporaneamente costruendo in modo opportuno i gruppi di tabelle.

I simboli supportati internamente (la ricerca avviene internamente al software) inclusi nella licenza sono i simboli WLS, i simboli SymbolSticks ed un set di simboli proporietario. A parte si possono acquistare il simboli PCS ed un set aggiuntivo di foto di oggetti concreti. È possibile installare una parte dei simboli Arasaac.  Immagini e foto memorizzate sul computer e scaricate da internet sono comunque utilizzabili ed una funzione permette di associare come immagine una parte del contenuto dello schermo.

Le possibilità di modifica e creazione di contenuti è estesa e permette di simulare alcune delle funzioni non previste come l’apertura di una griglia pop-up. La gestione di azioni condizionate è limitata.

pro

  • Possibilità di valutarne le funzionalità tramite un periodo di utilizzo gratuito di 60 giorni.
  • Possibilità di avere una versione gratuita con funzioni ridotte per Ipad (GridPlayer, vedi scheda)
  • Configurabilità dell’accesso ottimizzata per il puntamento con il capo, per il touchscreen, per la scansione tramite sensori (da 1 a 5), per il puntamento oculare. Le caratteristiche di accesso di queste interfacce alternative sono gestibili internamente al software entro alcuni limiti anche a livello utente.
  • Possibilità  di espandere l’utilizzo dalle funzioni comunicative a quelle di gestione del computer e di controllo ambientale. In particolare le prime possono essere usate per interagire con software di gioco e didattici, gestire l’accesso ai video di youtube, leggere libri ed INbook in formato pdf, visualizzare foto e immagini; le seconde per controllare dei giocattoli.
  • Possibilità di creare e personalizzare le tabelle a seconda delle necessità.
  • Possibilità di duplicare tabelle e celle.
  • Possibilità di impostare le caratteristiche visive delle celle (dimensione dell’immagine e del carattere, colore dello sfondo, colore del bordo, forma della cella, posizione del testo) tramite stili predefiniti.
  • Possibilità di avere celle trasparenti per simulare le funzioni di visual scene.
  • Possibilità di modificare ed incrementare il contenuto simbolico delle liste di parole direttamente dal livello utente senza accedere alla modalità modifica.
  • Disponibilità di set di tabelle sia create dal produttore sia condivise da altri utenti. Questo può limitare la necessità di conoscere il software per poterne utilizzare le funzionalità.
  • Diversi set di simboli disponibili, sia gratuiti che a pagamento (per esempio il set PODD semplificato ed esteso).
  • Possibilità di avere i simboli in scala di grigio.
  • Possibilità di modifica dei simboli e delle immagini tramite un editor semplificato interno.
  • Possibilità di avere  una sequenza di due simboli o più associata ad un’unica cella.
  • Possibilità di creare un dizionario personalizzato di simboli (per esempio in bianco e nero)
  • Buon servizio di supporto on-line. Frequenti aggiornamenti con risoluzione di problemi e aggiunta di funzionalità.
  • Possibilità di passare da un gruppo di tabelle ad un altro con caratteristiche di accesso e di visualizzazione diverse.

contro

  • Licenza a pagamento
  • Le potenzialità di personalizzazione e creazione di contenuti possono renderne difficile l’utilizzo da parte dei care-giver.
  • Impossibile l’utilizzo per la creazione automatica di testi in simboli (non c’è riquadratura dei simboli e l’associazione automatica  del simbolo alla parola vale sono per il singolare dei sostantivi e degli aggettivi e per l’infinito dei verbi).
  • Nella barra di lavoro i simboli non sono riquadrati. Si potrebbe avere la riquadratura tramite la creazione di un vocabolario personalizzato ma il testo sarebbe comunque esterno al riquadro.
  • Simboli in bianco e nero non disponibili se non tramite la creazione di un dizionario personalizzato.
  • Mancanza di funzioni di morfosintassi automatiche.
  • Impossibilità di utilizzo del messaggio simbolico composto in altre applicazioni (social networks, e-mail ecc.).
  • Utilizzo limitato per creare attività didattiche.

schermate


Coniugazione del verbo tramite scelta consapevole

 

let me talk, screenshot 2

Coniugazione del verbo tramite lettura delle caselle di predizione di parola

 

let me talk, schermata 3

Coniugazione verbale tramite lista di parola con simbolo derivato dalle linee guida di scrittura degli INbook disponibili alla data della recensione.

 

 

Esempio di visual scene

materiali

dettagli

produttore: Sensory Software LTD

versione: 2.9.62

architettura: windows

tipologia: app comunicazione

tag: tablet, comunicazione, semplificazione accesso funzioni pc

sito: http://sensorysoftware.com/

prezzo: 370-450 + iva

data: 29 giugno 2015

licenza: a pagamento

distributore: http://sensorysoftware.com/where-to-buy/italy/

Tags: